Obiettivo
fognature pulite.

La Wasserverband Ossiacher See si affida all’Econic 2635 per la manutenzione della rete fognaria.

Prevenire è meglio che curare – è questo il principio cui si ispira la Wasserverband Ossiacher See (WVO), responsabile della pulizia della rete fognaria della propria area di pertinenza. Nello svolgimento di quest’attività è determinante il contributo dell’Econic 2635, che affianca i membri del team nei loro interventi.

Una rete fognaria lunga centinaia di chilometri da tenere sotto controllo.

Un austriaco medio consuma 130 litri di acqua al giorno – gran parte della quale prende direttamente la direzione dello scarico durante la cura dell'igiene personale o il lavaggio delle stoviglie. Mentre sono solo 3 i litri di acqua utilizzata giornalmente da una persona per bere o per cucinare. Il resto delle acque scaricate dalla cucina e dal bagno, invece, inizia il proprio viaggio all'interno di un sistema che si sviluppa perlopiù sottoterra, il cui compito è canalizzare l'enorme quantità di acque reflue che ogni giorno viene prodotta. Non deve pertanto stupire che solo nella regione austriaca della Carinzia la rete sotterranea della Wasserverband Ossiacher See si sviluppi per una lunghezza complessiva di 840 km.

«Lo smaltimento delle acque reflue prodotte da 45.000 persone avviene in un'area pari a 300 m2», racconta Markus Londer, dipendente presso la WVO. Affinché questo sistema funzioni senza problemi è necessario pulire regolarmente le condotte fognarie e le tubazioni. Dopo aver eseguito il briefing mattutino, Markus Londer si mette in viaggio con il suo Econic 2635 e raggiunto il luogo dell'intervento si posiziona accanto al coperchio del pozzetto di cui dovrà occuparsi. Il veicolo che utilizza è un modello Euro VI particolarmente ecologico con una massa totale a terra di 27 t ripartita su tre assi, di cui uno è un asse motore. La Dietmar Kaiser, azienda con sede in Liechtenstein, ha montato sull'autotelaio realizzato dal gruppo Pappas un sistema per lo spurgo delle fognature costituito da due serbatoi, uno da 1.090 l per l'acqua ed uno da 7.430 l per la raccolta dei residui fognari, nonché da una pompa ad alta pressione e da una pompa a vuoto.

1/3

L'importanza di garantire il successo di ogni intervento.

«Il nostro metodo di lavoro è estremamente diverso da quello dei Vigili del Fuoco», spiega Markus Londer, responsabile degli interventi di pulizia della rete fognaria e della manutenzione delle 240 stazioni di pompaggio dell'azienda. «Il nostro obiettivo è garantire il funzionamento regolare della rete cercando di evitare i danni di maggior rilievo causati dall'azione del tempo e di ridurre al minimo i costi riparando tempestivamente tali danni», continua l'esperto. «Intervenire soltanto quando si verifica un'emergenza, come fanno per l'appunto i Vigili del fuoco, non è un buon metodo. Questo naturalmente non esclude l'eventualità che ogni tanto, nonostante l'impegno profuso, si verifichi qualche difficile situazione imprevista. E siccome la nostra attività viene svolta con il supporto del denaro pubblico, cerchiamo di utilizzare i fondi disponibili nel modo più opportuno, parsimonioso e utile possibile».

Posso osservare il traffico dalla stessa altezza dei pedoni, e grazie agli ampi finestrini e ai numerosi specchi, è possibile tenere sotto controllo l'area circostante.

Markus Londer, conducente, Wasserverband Ossiacher See

E proprio la parsimonia è uno dei punti di forza dell'Econic. La quantità di acqua pulita utilizzata per il lavaggio viene ridotta al minimo e un solo rifornimento è sufficiente per eseguire le operazioni previste per la giornata di lavoro; in questo modo si evita di interrompere l'intervento in corso per fare rifornimento di acqua. Tutto ciò è reso possibile da uno speciale filtro: mentre grazie alla pressione dell'acqua l'ugello e il flessibile avanzano lentamente all'interno della condotta fognaria, con un flessibile da 150 mm provvisto di condotto di aspirazione Markus Londer aspira le acque reflue e i residui del lavaggio nell'apposito serbatoio dell'Econic da 350 CV. «Mentre i materiali più grossolani, come ad esempio la ghiaia, rimangono nel serbatoio, l'acqua viene filtrata e può quindi essere riutilizzata per la pulizia», spiega Markus Londer.

Un compagno di lavoro perfetto.

Markus Londer sottolinea i vantaggi dell'Econic ben al di là di quanto il veicolo sappia dimostrare durante gli interventi di pulizia dei pozzetti. «La struttura notevolmente ribassata dell'Econic, combinata con le dimensioni compatte del veicolo, rappresenta un vantaggio notevole, soprattutto quando si opera nei centri abitati e nelle città. Grazie all'assetto ribassato posso osservare il traffico dalla stessa altezza dei pedoni mentre gli ampi finestrini e i numerosi specchi mi permettono di tenere sotto controllo l'area circostante». Per Markus un ulteriore aspetto positivo è costituito dall'ergonomia dell'accesso ribassato. «Durante il lavoro è necessario salire e scendere incessantemente dal veicolo: in questi casi l'accesso ribassato si rivela prezioso».

I veicoli Econic equipaggiati per lo spurgo rendono le strade più sicure.

Quando è necessario, la spaziosa cabina di guida viene utilizzata perfino come spogliatoio. «Naturalmente quando il lavoro chiama dobbiamo rispondere, in qualsiasi condizione meteorologica. Questo significa che a volte dobbiamo indossare anche gli indumenti impermeabili. Su un autocarro tradizionale quest'operazione risulta molto difficile quando si è in due a bordo, mentre sull'Econic c'è spazio a sufficienza e si può addirittura stare in piedi. E quando finisco di lavorare non mi resta che sfilare gli indumenti, sistemarli nel vano centrale e il sedile rimane asciutto».

Il nostro operatore della WVO, appassionato di veicoli e di macchine, ha individuato un altro componente del suo Special Truck a cui non vorrebbe mai rinunciare: il cambio automatico Allison 3200 P. «Guidare con un cambio del genere è un vero sogno. È comodo, semplicemente eccezionale», afferma Markus Londer. Nessuna sorpresa, quindi, che l'Econic 2635 rappresenti per Markus il partner perfetto nella quotidiana manutenzione delle centinaia di chilometri lungo cui si sviluppa il sistema di canalizzazione delle acque reflue.

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl