Interventi antincendio
all'ombra del Cervino.

I Vigili del fuoco di Zermatt sono entusiasti delle doti fuoristradistiche dell'Unimog.

Il paesaggio montano attorno a Zermatt è sicuramente pittoresco, ma il terreno fuoristrada nasconde delle sfide impegnative per i vigili del fuoco del luogo, che eseguono i loro interventi tra boschi, montagne, e ripidi pendii. Nella comunità alpina del Cervino, conosciuto in tutto il mondo, le condizioni meteorologiche estreme caratterizzate da vento intenso, ghiaccio, neve e pioggia sono all'ordine del giorno. E qui entra in gioco l'Unimog.

Manovre sicure e precise – nei vicoli stretti e sui terreni fuoristrada.

Qui sono molte le richieste cui deve far fronte il nuovo Unimog della squadra di soccorso, acquistato un po' più di due anni fa. Anche nei centri abitati. A Zermatt non ci si può spostare in auto a causa dei numerosi vicoli stretti. L'Unimog U 430 4x4 può essere guidato in modo agevole nei punti in cui altri veicoli non sarebbero in grado di arrivare – che si tratti di affrontare la Flurstraße, una strada sterrata sulle montagne, o di eseguire una manovra sul luogo dell'intervento in spazi molto ristretti.

Patrick Steffen, tenente e vicecomandante dei Vigili del fuoco di Zermatt è entusiasta delle doti del veicolo: «Lo sterzo e l'angolo di sterzata dell'Unimog lasciano sempre a bocca aperta. Quando si pensa di aver raggiunto il limite di sterzata, in realtà il volante può essere girato ancora due volte. Questo piccolo dettaglio aumenta l'efficacia dei nostri interventi sul posto e sui terreni fuoristrada».

Gli interventi antincendio sono all'ordine del giorno.

L'Unimog è in grado di affrontare qualsiasi sfida. «Ogni anno eseguiamo fino a 150 interventi. Ciò significa che in alta stagione prestiamo soccorso a non meno di 35.000 persone», spiega brevemente Patrick Steffen per rendere l'idea del carico di lavoro che lui e i suoi colleghi del corpo di vigili del fuoco devono sostenere. «Con l'Unimog abbiamo collezionato sempre e solo esperienze positive».

Siamo orgogliosi di questo veicolo e questo varrà sicuramente anche per i veicoli delle generazioni che seguiranno. A nostro parere, infatti, per questo mezzo stimiamo una durata di utilizzo di 25 anni.

Patrick Steffen, tenente e vicecomandante, Vigili del fuoco di Zermatt

L'Unimog entra in azione principalmente in caso di piccoli incendi che vengono segnalati tramite impianti automatici. Per questo tipo di interventi l'Unimog U 430 rosso fuoco è equipaggiato al meglio. Dispositivi per la protezione delle vie respiratorie, attrezzature per garantire la sicurezza del traffico, materiali estinguenti, attrezzature di salvataggio, dispositivi medici, sistemi di protezione in caso di dispersione del carburante, dispositivi di illuminazione e materiali all'avanguardia – a bordo dell'Unimog fuoristrada non manca nulla. «Le attrezzature vengono utilizzate principalmente per estinguere gli incendi o per trasportare l'acqua necessaria per gli interventi antincendio», spiega Patrick Steffen. Naturalmente non può mancare il serbatoio. Capacità: 1.600 l.

L'Unimog dei Vigili del fuoco di Zermatt è anche bello.
Ma non è soprattutto ciò che non si vede a fare la differenza? Per fortuna l'Unimog U 430 4x4 ha molto da offrire anche in termini di equipaggiamento.
Non c'è quindi da stupirsi che l'Unimog sia molto apprezzato anche dalle squadre che lo utilizzano. «Siamo orgogliosi di questo veicolo e questo varrà sicuramente anche per i veicoli delle generazioni che seguiranno. A nostro parere, infatti, per questo mezzo stimiamo una durata di utilizzo di 25 anni».
L'Unimog dei Vigili del fuoco di Zermatt è anche bello.
1/3

Perché comfort e sicurezza vanno di pari passo.

Oltre all'equipaggiamento specifico adatto agli interventi antincendio, l'Unimog U 430, dotato di motore OM 936 con sei cilindri in linea e 299 CV di potenza, convince anche grazie alle sue tradizionali caratteristiche. Patrick Steffen è rimasto piacevolmente colpito in particolare dalle straordinarie doti fuoristradistiche e dalla panoramica di cui gode il conducente dalla cabina di guida. Il suo collega Axel Schmidt, capitano e comandante dei Vigili del fuoco di Zermatt, apprezza inoltre il comfort e i comandi intuitivi dell'Unimog: «Spesso siamo in servizio anche di notte o nel corso di intense nevicate. In fin dei conti una postazione di lavoro rilassante è una precondizione per la sicurezza del conducente».

Per quanto in montagna le circostanze siano imprevedibili, l'Unimog risponde sempre dimostrando la propria elevata affidabilità – il veicolo è la colonna portante degli interventi dei Vigili del fuoco della cittadina svizzera di Zermatt.

Abbiamo risvegliato il tuo interesse?

Richiedi ora il materiale informativo sull'Unimog!

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl