Un alleato nella lotta contro le
inondazioni in uno stato desertico.

Unimog attrezzati per le alluvioni con l'equipaggiamento speciale della NAFFCO.

La Penisola Arabica è caratterizzata da un clima desertico caldo e secco quasi tutto l'anno. Tuttavia durante i mesi estivi da giugno a settembre, le forti piogge portano regolarmente a inondazioni, che possono inondare intere aree in pochissimo tempo. Per questa ragione è necessario l'intervento di veicoli speciali che siano in grado di affrontare le insidie legate alla conformazione del suolo e all'elevato livello dell'acqua – e un mezzo di questo genere è l'Unimog, il veicolo di pronto intervento equipaggiato dall'allestitore NAFFCO.

Quando il deserto viene sommerso dall'acqua.

Quando lo scorso anno le piogge hanno inondato vaste aree del Medio Oriente, in breve tempo molte vie di comunicazione sono risultate inagibili. Il risultato: interi villaggi sono rimasti isolati dal mondo per giorni. La maggior parte dei veicoli dei soccorritori non sono stati in grado di operare sulle strade dissestate dall'acqua e dalle frane. Con un'unica eccezione: l'Unimog.

Grazie al loro esclusivo telaio, gli Unimog con equipaggiamento speciale non sono solo adatti agli interventi fuoristrada in condizioni estreme, ma sono anche caratterizzati da una capacità di guado massima pari a 1,2 m. E questo, come è già stato spesso dimostrato, fa la differenza nei momenti decisivi.

Un equipaggiamento d'eccezione per le missioni di soccorso.

La struttura del robusto veicolo di pronto intervento è costituita dal collaudato telaio dell'Unimog U 5000 con carrozzeria resistente alla torsione e assi a portale. Con i suoi 160 kW/218 CV, il motore offre riserve di potenza adeguate anche in situazioni estreme. Un occhio di riguardo è riservato anche alla squadra di intervento: la cabina ampliata è in grado di ospitare fino a sei operatori.

Le attrezzature supplementari dell'Unimog sono state realizzate dai professionisti della NAFFCO di Dubai, allestitore specializzato nella costruzione di equipaggiamenti per i veicoli dei vigili del fuoco e di pronto intervento. Una sovrastruttura furgonata in alluminio con cinque armadi provvisti di saracinesche offre un ampio vano di stivaggio per le attrezzature e gli equipaggiamenti della squadra di soccorso. L'equipaggiamento comprende anche una scialuppa di salvataggio gonfiabile lunga 3 m, che in caso di emergenza può essere rapidamente scaricata e caricata a bordo del veicolo tramite una rampa appositamente progettata.

I verricelli idraulici con forza di trazione fino a 6 t nella parte anteriore e posteriore del veicolo consentono di effettuare le operazioni di recupero anche in situazioni complicate. Un albero telescopico dotato di luci con l'innovativa tecnologia LED ed estensibile fino a 6 m garantisce un'illuminazione ambientale ideale durante le operazioni di soccorso. Su richiesta, l'Unimog della NAFFCO può anche essere equipaggiato con attrezzature antincendio per combattere attivamente gli incendi boschivi.

1/7

Una potente pompa mobile.

Le pompe galleggianti vengono spesso utilizzate durante le inondazioni per proteggere le aree particolarmente a rischio. Anche in circostanze difficili, l'Unimog è impeccabile. Le due pompe ad alte prestazioni raggiungono complessivamente una potenza di 24.000 l/min. L'alimentazione necessaria viene fornita da un generatore che grazie alla certificazione IP54 può essere utilizzato anche in caso di piogge intense.

Autonomo, inarrestabile, potente – l'Unimog non ha bisogno di comfort zone. Grazie alla sua struttura di base made in Germany e all'equipaggiamento realizzato dagli allestitori locali specializzati, nella Penisola Arabica dimostra di non avere nulla da temere, neanche di fronte alle sfide dei inondazioni.

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl