Un nuovo arrivato in città.

L’Econic autopompa potenzia la flotta del Tokyo Fire Department.

Da quest’anno per le strade di Tokio si vedrà sfrecciare un nuovo Econic 2635 L dotato di serbatoio dell’acqua da 10.000 l e vernice rosso vermiglio, un colore che si intona perfettamente alla bandiera nazionale giapponese e al simbolo del sole raffigurato nella parte anteriore del veicolo. La sua missione: raggiungere in modo più rapido e flessibile il luogo in cui è richiesto l’intervento dei Vigili del fuoco.

Perfetto per le situazioni difficili.

La capitale del Giappone è una megalopoli dinamica in cui solo nell’area centrale si contano quasi 10 milioni di abitanti. Nelle strade, prevalentemente strette, le code non rappresentano un’eccezione, bensì la normalità. Quando nelle situazioni di emergenza è richiesto un intervento rapido, scende in campo l’Econic con il suo serbatoio dell’acqua da 10.000 l.

Spesso gli idranti per l’approvvigionamento idrico locale sono difficilmente accessibili, condizione che rende l’intervento dei Vigili del fuoco più difficile. Tuttavia nei casi di emergenza ogni secondo ha un’importanza cruciale, ed è proprio in queste situazioni che i veicoli dotati di autopompa hanno decisamente una marcia in più: «È molto semplice – Con l’Econic gli interventi dei Vigili del fuoco sono molto più efficienti», spiega Masanori Sato della Y-Engineering Company Ltd., l’azienda che si occupa della vendita dei Mercedes-Benz Special Trucks nel mercato giapponese. «Non appena raggiungono il luogo dell’intervento, i Vigili del fuoco possono iniziare subito le operazioni antincendio, senza dover effettuare prima il collegamento della sovrastruttura con la rete idrica, spesso bloccata a causa del traffico». Questa soluzione consente di recuperare il tempo che altri veicoli antincendio impiegano per collegarsi alla rete per l’approvvigionamento idrico.

1/7

Un veicolo senza rivali.

Grazie alla sua sovrastruttura in polipropilene superleggero realizzata dalla Rosenbauer, il serbatoio dell’acqua dell’Econic risulta più capiente rispetto ai veicoli della concorrenza. Con il pratico asse posteriore sterzante l’Econic rappresenta una garanzia di flessibilità nelle strade più strette e vanta un diametro di sterzata pari a 15,4 m. Inoltre, con i veicoli giapponesi i Vigili del fuoco spesso devono salire sul tetto per azionare l’idrante. L’idrante dell’Econic costruito dalla Rosenbauer è una novità in Giappone: il dispositivo può essere comandato dalla cabina tramite joystick, ma anche tramite telecomando.

«Anche in Giappone esistono Trucks compatti che potrebbero essere equipaggiati con un serbatoio dell’acqua da 10.000 l, però a quel punto ci sarebbe molto meno spazio per le altre attrezzature», spiega Masanori Sato. Con un peso di 20 t e una lunghezza complessiva di 8 m, l’Econic è un veicolo molto compatto. «Gli standard locali richiedono che i veicoli con peso superiore a 20 t abbiano un passo di almeno 7 m – e per questo motivo i Trucks pesanti sono sempre più lunghi», spiega l’esperto. Ed è proprio qui che l’Econic risulta vantaggioso, perché nonostante la sua lunghezza conserva un’elevata maneggevolezza.

Econic con scala girevole per i vigili del fuoco di Tokyo

Il sistema di sospensioni pneumatiche dell’Econic facilita inoltre l’accesso al veicolo e si adatta in modo ottimale a tutte le condizioni stradali. Un vantaggio per i Vigili del fuoco, soprattutto nelle zone in pendenza difficilmente raggiungibili. «I Vigili del fuoco si trovano ad operare anche in aree in cui l’approvvigionamento tramite la rete idrica non è garantito. E anche in questo caso l’Econic è perfettamente idoneo a transitare in strade strette trasportando con sé l’acqua richiesta per gli interventi», spiega Masanori Sato.

Con l’Econic i Vigili del fuoco possono intervenire più rapidamente.

Masanori Sato, Y-Engineering Company Ltd.

Più sicuro in città.

Durante i suoi viaggi spesso turbolenti sulle strade della megalopoli di Tokio, l’Econic mostra un altro vantaggio significativo. Le caratteristiche ispirate alla sicurezza, tra le quali figura ad esempio la cabina di guida DirectVision, consentono di evitare potenziali situazioni di pericolo nel traffico urbano. Perché rispetto a quanto accade negli autocarri tradizionali, la postazione di guida si trova in posizione ribassata: poiché il conducente è seduto alla stessa altezza degli altri utenti del traffico, è in grado di reagire più rapidamente nelle situazioni di emergenza.

In questo modo, oltre a raggiungere il luogo dell’intervento in modo più rapido e flessibile, in futuro il Tokyo Fire Department sarà anche in grado di garantire una maggiore sicurezza durante le operazioni più difficili.

Interesse suscitato?

Richiedi subito materiale informativo sull'Unimog!

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl