Quattro Zetros tra i Big Five.

La spedizione Overland porta i proprietari degli Zetros nel sud dell'Africa.

Il sole arde. Un cielo blu intenso si stende a dismisura sulla pianura. Col suo piccolo al seguito, un'elefantessa attraversa la pista. Lo Zetros cambia abilmente lato e passa con cautela davanti ai due animali.

Uno dei molti attimi indimenticabili per i partecipanti alla spedizione Overland Big Five: con veicoli di loro proprietà, per un mese intero hanno vissuto l'avventura allo stato puro nel cuore incontaminato della parte meridionale dell'Africa – andando alla ricerca dei "Big Five": oltre all'elefante, bufali, leoni, leopardi e rinoceronti sono tra gli abitanti che più si vedono della steppa.

Specializzati negli Special Trucks con le sovrastrutture Bliss Mobil.

Subito sopo la Walvis Bay in Namibia inizia: il Namib, il più vecchio deserto del mondo. Enormi dune di sabbia riverberano il loro fascino con una impressionante gamma di colori. Nessuna meraviglia che proprio qui a fine luglio si siano dati appuntamento per scorrazzare quattro team di entusiasti proprietari di Zetros – il deserto costiero rappresenta un punto di partenza e di arrivo perfetto per il loro viaggio.

Zetros nel test fuori dall'autostrada

Un elemento in comune, oltre alla voglia di avventura: tutti e quattro gli Zetros sono stati trasformati in autocaravan da spedizione estremamente robusti da Bliss Mobil, partner allestitore della Mercedes-Benz. È tempo di abbandonare le strade tracciate perché nessun ostacolo si frappone più all'avventura. Infatti è proprio questo il terreno in cui Overland, organizzatore di spedizioni olandese, è specializzato: viaggi ai confini del mondo, nel vero senso della parola – perfetti per le soluzioni Bliss Mobile e per riscoprire il senso puro dell'individualità e della libertà.

1/17

La noia? Non abita qui!

Natura lussureggiante e selvaggia, cultura – il viaggio rappresenta una vera sfida anche per Special Trucks che, come questi, nel fuoristrada si muovono con disinvoltura. In 34 giorni i partecipanti coprono una distanza di quasi 6.000 km. E i cambiamenti non finiscono mai: dopo aver percorso l'aspra costa degli scheletri in Namibia – passando accanto alle carcasse delle navi e alle colonie di fiche – il viaggio prosegue attraversando il fantastico paesaggio di dune del Namib e l'Etosha National Park fino a raggiungere le spettacolari cascate Vittoria, patrimonio naturale dell'UNESCO. Mosi-o-tunya – "Il tuono che fuma", è il nome azzeccato assegnato dalla popolazione locale dei Kololo alla corrente dello Zambesi che proprio qui si tuffa fragorosamente a precipizio.

Nello Zimbabwe gli Zetros seguono la corrente del fiume diretta all'Oceano Indiano che in alcuni punti raggiunge una larghezza di cinque chilometri – con un pò di fortuna qui di notte è possibile scorgere gli ippopotami. Quando è possibile, i membri della spedizioni dormono con i loro autocaravan sotto le stelle. Nella parte occidentale dello Zimbabwe il Matobo National Park sorprende con le sue maestose formazioni rocciose prima che il circuito si addentri nella macchia del Botswana. E proprio là più tardi si accenderà l'entusiasmo di tutti gli appassionati del fuoristrada: dagli impressionanti laghi salati del Makgadikgadi Pan alle straordinarie paludi del delta dell'Okavango e alla savana subtropicale del Kalahari, i veicoli dovranno affrontare caratteristiche del terreno estremamente differenziate.

I suggerimenti dell'esperto di rally.

Viaggiare da soli o in convoglio: Ogni team deve decidere in autonomia quando e come mettersi in marcia. Nulla deve ostacolare la libertà e la possibilità ottenere il massimo del divertimento dai veicoli mettendo alla prova le loro caratteristiche. "Sul terreno particolarmente difficile questo significa anche rimanere spesso impantanati e dare il meglio di sé al volante", racconta Kevin Kooijman, titolare di Overland Travel e guida del gruppo. Con un passato di professionista nel rally, è la guida perfetta per questo tipo di avventure.

Indipendenza dal gruppo ma sempre pronto a fornire aiuto, quando serve - questa è la ricetta che Kooijman adotta per rendere vera l'esperienza fuoristrada. "Quando me lo chiedono, sono sempre disposto a dare suggerimenti ai partecipanti su come scatenare la passione fuoristrada che c'è in loro e al tempo stesso rimanerne soddisfatti nel corso della spedizione."

Sul terreno particolarmente difficile questo significa anche rimanere spesso impantanati e dare il meglio di sé al volante.

 

Kevin Kooijman, titolare di Overland Travel

Ogni giorno ai partecipanti vengono fornite istruzioni sul tratto di strada che deve essere affrontato: le cose importanti da sapere sul tracciato, sui tempi che devono essere rispettati, la cultura, suggerimenti sulla marcia e segnalazione dei confini che verranno oltrepassati – in questo modo chi vuole può affrontare il percorso anche da soli, affidandosi allo Zetros e alla guida stradale.

Per chi ama muoversi in gruppo e per i caratteri solitari.

Il vantaggio di questo straordinario viaggio in gruppo: i partecipanti possono visitare luoghi che da soli difficilmente potrebbero raggiungere – il numero di avventurieri che in un anno si inoltrano nel deserto Namib, infatti, è inferiore a quello di coloro che affrontano il monte Everest. Perché talvolta il terreno è così insidioso che i conducenti devono fare un vero e proprio gioco di squadra trainandosi reciprocamente. A sera intorno al fuoco del campo gli avventurosi viaggiatori possono scambiare le proprie impressioni sul paesaggio, la cultura e ovviamente sui propri automezzi.

Una cosa è certa: nel bagaglio di ognuno uno spazio è sicuramente riservato ai momenti indimenticabili. Per consentire ai partecipanti di concentrarsi sulle cose piacevoli, Overland si occupa del trasporto degli Special Trucks fino al punto di partenza. E chi alla fine del viaggio non ne ha ancora abbastanza, può far sistemare il proprio veicolo sul posto per riprendere l'avventura da solo successivamente.

Around the World Tour: Per Zetros e Unimog Bliss Mobile.

La spedizione Big Five fa parte del progetto „Bliss around the World": un viaggio intorno al mondo composto da spedizioni distinte. L'obiettivo? viaggiare in ogni periodo dell'anno, seguendo ogni fuso orario e attraversando tutti i continenti. Dalle strade ghiacciate del Canada o seguendo la Via della Seta – chi siede al volante di un Unimog o di un Zetros Bliss Mobil proverà piacere ad affrontare qualsiasi situazione estrema.

Overland Travel propone inoltre anche altre spedizioni di diversa durata e caratterizzate da differenti gradi di difficoltà – c'è posto per tutti: dai professionisti a coloro che si avvicinano all'avventura per la prima volta. Per assicurarsi che i partecipanti siano preparati in modo ottimale per affrontare il viaggio, l'azienda ha organizzato autonomamente una spedizione di prova. L'obiettivo? Viaggiare nel paesaggio del Marocco, caratterizzato da frequenti contrasti, imparando ad utilizzare in modo disinvolto tutte le funzionalità dei veicoli da spedizioni per poter tirare fuori d'impaccio sé e gli altri nelle situazioni difficili ed essere pronti ad affrontare tutte le altre sfide Overland.

Overland spedizione di addestramento in Marocco

Per scoprire di più su Overland Travel e Bliss Mobil spedizioni:

bliss.overland.travel

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl