L'aiutante agricolo di Linder.

Nella piccola azienda di Daniel Linder l'universalità è essenziale.

Un uomo, un veicolo! Alla Linder, azienda di servizi municipali e di trasporto, è indispensabile la massima flessibilità. Ora Daniel Linder ha trovato il veicolo perfetto per il suo lavoro: il nuovo Unimog U 430. Ogni giorno si presentano infatti nuovi compiti: in estate la raccolta di paglia e fieno, la cura delle banchine spartitraffico e il trasporto di tetti, nei mesi freddi il servizio invernale. Così questo contoterzista arriva a trascorrere sul sedile lato guida del suo Unimog anche 1400 ore di lavoro l'anno. Altrettanto flessibile è l'equipaggiamento del “nuovo arrivato”, verniciato di un elegante color antracite.

Una versatilità ineguagliabile.

Questo 38enne apprezzava già la straordinaria flessibilità del veicolo precedente, un modello 400 con equipaggiamento agricolo: «Quando al mattino eseguo la manutenzione dei sentieri e al pomeriggio aggancio il mio rimorchio a pianale ribassato, solo con un Unimog posso farlo in modo così veloce e flessibile», spiega Linder. All'ordinazione dell'U 430 la Rappresentanza Generale Unimog, la Henne Nutzfahrzeuge, ha definito insieme con Linder gli equipaggiamenti speciali per la sua gamma di impieghi. Spiega: «Per me era molto importante il giunto di accoppiamento del rimorchio Scharmüller regolabile in altezza, per poter sostituire in un attimo il rimorchio per il fieno con quello a pianale ribassato». Un altro extra che Linder apprezza particolarmente è la trazione idrostatica EasyDrive: la usa soprattutto per la manutenzione delle banchine spartitraffico e il taglio della vegetazione sui percorsi pedonali. «La Henne ha realizzato le mie richieste speciali rapidamente e senza complicazioni», racconta soddisfatto l'imprenditore.

Per essere precisi, per i suoi clienti abituali Daniel Linder è un trasportatore. Si occupa principalmente di macchinari e articoli in legno pesanti, per esempio elementi per case prefabbricate e tetti interi, che trasporta dal produttore al punto di montaggio finale. «La sua maneggevolezza in cantiere non finisce di stupirmi: con l'Unimog riesco ad avvicinarmi più di tutti gli altri», dice sorridendo.

La sua maneggevolezza in cantiere non finisce di stupirmi: con l'Unimog riesco ad avvicinarmi più di tutti gli altri.

 

Daniel Linder, direttore dell'azienda Linder Transporte

A proposito di fieno: in estate, per l'imprenditore originario dell'Algovia l'attività principale è il trasporto del fieno. E la flessibilità del veicolo è decisiva solo se gli interventi si possono decidere rapidamente in base alle condizioni meteo. Per essere il più possibile delicato sul terreno nei lavori agricoli l'Unimog è dotato dell'impianto di regolazione della pressione pneumatici. Così Daniel Linder può modificare in brevissimo tempo la pressione pneumatici, passando da “campo umido” ad “asfalto asciutto”, per viaggiare tra i campi il più rapidamente possibile.

1/14

Pacciamatura in estate, soluzione salina in inverno.

Quanto ai sistemi idraulici, Linder aveva la massima libertà di scelta. La sua parola d'ordine è flessibilità. D'estate è al lavoro quasi ogni giorno con il trinciaerba nei comuni della zona, in altri giorni spruzza fitofarmaci nei campi circostanti. Ed è possibile solo se può adattare continuamente l'impianto idraulico e ha a disposizione tutta la potenza dei suoi attrezzi montati. Perciò gli equipaggiamenti dell'Unimog comprendono l'impianto idraulico Load Sensing, l'impianto idraulico di ribaltamento per il cassone e un ulteriore circuito idraulico disponibile in coda.

Da ottobre ad aprile il direttore dell'azienda e il suo collaboratore temporaneo sono costantemente reperibili per il servizio invernale. «Anche se le moderne app per il meteo ci permettono di fare programmi molto bene, capita sempre qualche sorpresa che proprio non è possibile prevedere», dice a proposito del tempo.

Quindi deve essere pronto in brevissimo tempo a montare la lama spazzaneve e lo spruzzatore di soluzione salina, per liberare dalla neve le strade di Roßhaupten e dintorni. «Un paio di anni fa siamo passati allo spruzzatore di soluzione salina perché così lavoriamo in modo molto più efficace», spiega Linder dall'alto della sua esperienza nel servizio invernale. Per questa attività non si fa mancare niente, neanche per l'illuminazione passiva e attiva del veicolo. Sul montante anteriore, per esempio, sono montati fari ad alte prestazioni regolabili in altezza, mentre le luci d'ingombro e i lampeggiatori di emergenza a LED anteriori e posteriori permettono di farsi vedere anche nelle peggiori condizioni di visibilità, per una sicurezza ancora maggiore.

Per Daniel Linder il nuovo Unimog non è solo uno strumento di lavoro: la cabina confortevole gli fa anche da ufficio. Le molte ore al volante comprendono anche la coordinazione dei vari incarichi, soprattutto tramite impianto vivavoce. Anche se sua moglie si occupa dell'amministrazione nell'ufficio vero e proprio, Linder gestisce l'azienda per lo più mentre è al volante del suo “lampo grigio”; per lui ogni giorno è un piacere alzarsi presto, perfettamente attrezzato per affrontare tutte le sorprese di una giornata di lavoro.

Il nuovo Unimog U 430 di Daniel Linder nei dettagli.

1/4

Fonte: Unimog Magazine 2/2018
Testo: Gerfried Vogt-Möbs
Foto: Henrik Morlock

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl