Veni, vidi, vici…

… la carriera dell'Unimog nell'azienda agricola Fraatz in sintesi.

L'azienda agricola Fraatz offre un ampio ventaglio di prodotti: oltre ai 260 ettari di campi coltivati, dell'azienda familiare che Michael Fraatz gestisce insieme al padre Bill e a suo zio Tilo fanno parte anche un allevamento di bovini ed uno di porcellini da ingrasso. Altrettanto varie sono le giornate di lavoro che Michael Fraatz condivide con suo padre e suo zio nell'altrimenti quieto villaggio di Pölzig, in Turingia. Ma per ogni incombenza che si affaccia, molto probabilmente ad affrontarla sarà uno degli Unimog – attualmente sono tre i veicoli universali a motore che appartengono al parco veicoli dei Fraatz.

Nell'aratura l'Unimog si è rivelato impareggiabile.

Michael Fraatz si ricorda ancora del primo Unimog, nell'azienda allora gestita dai genitori. «Ancora oggi mio padre torna volentieri a ricordare che quasi 20 anni fa ci fu una presentazione del veicolo quasi improvvisata in cui un Unimog veniva messo alla prova dell'aratura», racconta il giovane agricoltore rifacendo la storia dell'Unimog. Un giorno comparve in fattoria un dipendente della Beutlhauser Nutzfahrzeuge, molto convinto del proprio lavoro: senza esitare arrivò da noi e montò subito un aratro. Dopo un paio di giri nei campi mio padre Bill era così sorpreso della facilità con cui l'Unimog procedeva nell'aratura che poco dopo si decise per l'acquisto di un Unimog U 2100. «Ovviamente quell'Unimog è ancora oggi attivo», sorride Michael Fraatz; adesso, però, il vecchietto è utilizzato perlopiù per i lavori di raccolta e trasporto o per manovrare i carichi.

Il nuovo 529, che da circa mezzo anno completa il parco veicoli della GbR Fraatz, è stato ordinato dall'azienda agricola insieme ad un equipaggiamento completo per i lavori agricoli realizzato dalla ditta AS Baugeräte Söder di Wildflecken. «In genere con l'Unimog qui facciamo veramente di tutto, cioè tutta la preparazione del terreno, la semina, la concimazione, i trattamenti fitosanitari e anche il foraggio e la raccolta dei cereali», spiega Michael mentre aggancia il serbatoio del liquame nello spazio antistante l'impianto di alimentazione dei maiali. L'Unimog, infatti, secondo Michael Fraatz si adatta alla perfezione per il cospargimento del letame: «In fatto di capacità nel muoversi fuoristrada, di maneggevolezza e consumi, l'Unimog è del tutto superiore a un trattore e inoltre stare alla guida è molto più comodo», dice Michael prima di abbandonare il piazzale con il liquame per cospargerlo in un campo situato nelle vicinanze. Michael Fraatz è particolarmente entusiasta della potenza della grande presa di forza ordinata come equipaggiamento speciale. «In questo modo per qualsiasi attrezzo che monto dispongo sempre esattamente del numero di giri che mi serve e questo mi permette di utilizzare l'elevata velocità che l'Unimog consente di ottenere», spiega il nostro agricoltore appassionato di tecnica.

In fatto di capacità nel muoversi fuoristrada, di maneggevolezza e consumi, l'Unimog è del tutto superiore a un trattore e inoltre stare alla guida è molto più comodo.

Michael Fraatz, agricoltore

Oltre alla flessibilità con cui anche il 529 esegue tutti i lavori in modo rapido e affidabile, Michael Fraatz è impressionato anche dalla capacità di carico. In particolar modo questo risulta evidente al momento della raccolta dei cereali; infatti, oltre ai 20 ettari di superficie destinati al foraggio delle mucche e dei maiali, tra le principali attività dell'azienda si contano anche la coltivazione di cereali, colza e barbabietole da zucchero. «Quando dobbiamo fare la mietitura di 260 ettari, la superficie di carico supplementare che otteniamo con due Unimog con rimorchio ci permette di raccogliere rapidamente l'intero raccolto», afferma soddisfatto Michael Fraatz.

Il giovane responsabile dell'azienda Michael Fraatz lavora volentieri con l'Unimog.
Dopo la falciatura l'U 529 fa ritorno nei campi con il ranghinatore.
Il pesante serbatoio del liquame viene facilmente trasportato dall'U 529 che dimostra così le sue capacità anche come motrice.
Il giovane responsabile dell'azienda Michael Fraatz lavora volentieri con l'Unimog.
1/3

L'Unimog consente di eseguire l'intero raccolto del foraggio.

Il serbatoio del liquame è ritornato: per il pomeriggio è prevista la ranghinatura del trifoglio tagliato il giorno precedente e che rappresenta il foraggio per i bovini. Grazie alle colture intercalari e al trifoglio, la GbR Fraatz copre gran parte del fabbisogno di foraggio dell'allevamento bovino.

Il ranghinatore viene montato rapidamente e l'Unimog passa ad affrontare il suo nuovo compito. «Prima della prossima stagione delle piogge dobbiamo assolutamente raccogliere il trifoglio», spiega Michael salendo sull'Unimog.

Nonostante la lunga giornata di lavoro e tutte le cose da fare che Michael Fraatz, suo padre Bill e suo zio Tilo ogni giorno compiono, in questo paradiso dell'agricoltura che è la fattoria di Pölzig lo stress sembra non lasciare traccia – e chissà se il nuovo 529 presto non sarà accompagnato da un nuovo venuto.

Testo: Christian Bonk, foto: Henrik Morlock

hidden-xs
visible-md and up (hidden-sm and down)
visible-lg and up (hidden-md and down)
visible-xl